Mostra su don Giussani «Dalla mia vita alla vostra»

Anno:
02/08/2015 | Italia / Italy | Borno (Brescia)
Portico dell'oratorio

Dalla mia vita alla vostra

Riportiamo il racconto di chi ha organizzato il gesto.

Da quasi quarant'anni vengo in vacanza e per lavoro a Borno (BS), avendo un camping village di famiglia nelle vicinanze. Quest'anno, accogliendo il suggerimento di mia mamma, abbiamo portato la mostra su don Giussani. Lei ha avuto, da amici della comunità di Magenta, la disponibilità delle "vele", per cui ci siamo rivolte al parroco del paese per capire se poteva metterci a disposizione un locale. La prima sorpresa è stata la totale disponibilità di don Francesco che, pur non avendo particolari simpatie per il nostro Movimento, ci ha subito detto di sì e ci ha messo a disposizione il portico dell'oratorio a fianco della Chiesa.
In seguito gli abbiamo portato i pannelli in formato F4 e il numero di Tracce con il dvd dei 60 anni, e ci ha suggerito di presentarla a chi fosse interessato dopo le messe di sabato e domenica; lui avrebbe avvisato i vari preti che dovevano celebrare le Messe.
Quando sabato siamo arrivate per montare la mostra, abbiamo trovato una sorpresa: don Francesco aveva preparato un cartello con l'ingrandimento dell'immagine del primo pannello, con l'invito a visitare la mostra, e l'aveva appeso sulla porta della Chiesa!
Tra l'altro, in questi mesi a Borno è in vacanza il cardinal Re (originario di Borno) e don Francesco ci aveva anticipato che lui non avrebbe dato l'avviso. E così è stato alla messa prefestiva. Ma domenica, durante la Messa principale con il cardinale, gli alpini e la banda, don Francesco stesso alla fine della celebrazione ha preso in mano il microfono e ha invitato tutti a visitare la mostra!
Oltre a don Francesco, abbiamo fatto molti incontri sorprendenti. Man mano che guardavamo insieme i pannelli, alcuni visitatori facevano domande e alla fine mi hanno ringraziato perché «Anche se noi abbiamo incontrato spesso persone di CL chiuse, oggi abbiamo capito meglio chi fosse don Giussani ed è stato bello scoprirlo!».
Due giovani sposi di Cremona, venuti a Borno per accompagnare la vecchia mamma in ferie, sono arrivati al mattino e, parlando con una di noi, hanno raccontato di aver incontrato nel loro paese il Movimento due anni fa. Erano pieni di entusiasmo per la mostra e per l'incontro fatto, e con la curiosità da bambini chiedevano di tutto. Alla sera, a sorpresa, sono tornati da noi prima di ripartire dicendoci: «Noi siamo diventati di CL perché colpiti dalla gioia delle persone del Movimento!». E poi «Non potevamo ripartire senza tornare a salutarvi!». E ci conoscevano da poche ore...
E ancora tanti altri incontri assolutamente inaspettati che ci hanno spiazzato, perché davvero l'Avvenimento di Cristo riaccade, ci sorprende e ci spiazza sempre, facendosi largo nel piccolo soffio di sì che noi diciamo!
(Elisabetta)