Mostra su don Giussani «Dalla mia vita alla vostra»

Anno:
12/09/2015 | Italia / Italy | Parma
Piazza

Dalla mia vita alla vostra

Riportiamo il racconto di chi ha curato l'esposizione della mostra.

Colpiti dalla bellezza della mostra e mossi dal desiderio di conoscere di più don Giussani, di stare in sua compagnia, abbiamo proposto, nell'arco della giornata di sabato 12 settembre, il gesto a Parma. La proposta è stata fatta anzitutto alle persone della comunità.
Subito è stato evidente come la mostra fosse un infinito di possibili storie, idee, esempi da raccontare, ma soprattutto come fosse importante che a presentarla ci fossimo noi, il nostro io in rapporto con le frasi di quei pannelli. Un pò come dice il titolo: «Dalla mia vita alla vostra».
Le persone, anche se prese dalle compere o dai giri del sabato, erano incuriosite e in diversi si sono fermati (chi per pochi minuti, chi invece anche a lungo).
Tra i tanti, anche il sindaco di Parma, Pizzarotti (5 stelle), passando di lì per caso, ha deciso di fermarsi e farsi spiegare la mostra. Alla fine ci ha detto: «Queste cose non sono dette dai giornali, non si sanno!».
Un'intera famiglia di siciliani (nipoti, nonni, zii ecc. ), in giro con valigie e trolley, si sono fermati, hanno ascoltato attenti e sono rimasti con noi. Alla fine di ogni percorso della mostra, offrivamo dei cioccolatini ripieni di Barolo Chinato (uno dei vini amati da don Giussani) raccontando come, anche rispetto al rapporto col vino, don Giussani vivesse un rapporto concreto col Mistero.
Al termine della giornata c'è stato un breve momento conviviale con tutti i presenti nella piazza.

È stato un momento importante che prima di tutto ha ancora una volta confermato il fatto che «fuori da questo ora, non c'è nulla» (cfr Esercizi 2015), e perché, nel giocarci di volta in volta con le persone incontrate, abbiamo di più riamato noi stessi e Colui che ci fa ora.